Senza categoria

Zeppole di San Giuseppe, in due declinazioni senza glutine

Ingredienti:
180 gr. farina (per me farina senza glutine Farmo Fibrepan low protein)
250 ml acqua
60 gr. burro
un pizzico sale
5 uova
per la crema pasticcera di L. Montersino:
200 gr. latte intero fresco
100 gr. panna fresca
75 gr. tuorli
10 gr. maizena (per me senza glutine)
10 gr. amido di riso (per me senza glutine)
75 gr. zucchero semolato
per le decorazioni:
panna montata zuccherata
Tempo di preparazione: 30 min.
Teglia rettangolare da forno Guardini linea Keramìa
Buon lunedì a tutti.
Domani è San Giuseppe, nonchè la festa del papà e tradizione vuole che si preparino le zeppole, le sfincie, fritte o al forno, con ricotta, con crema o in qualsiasi modo la tradizione imponga. 
Mi era caduto casualmente l’occhio sulle bellissime zeppole di Alice ed Ellen, anche quelle senza glutine e ho sfacciatamente copiato la ricetta.  
La pasta per bignè che si usa anche per le zeppole, sia che siano fritte o che le si cuociano al forno, è la classica che si fa di solito e la loro versione senza glutine è perfetta, quindi grazie ragazze :-X
Ho variato la decorazione perchè a casa mia io sono l’unica fan della crema pasticcera e quindi ne ho decorato una parte per i maschietti con la panna montata e questo Top gold Fabbri al cioccolato fondente che è buonissimo, oltre che essere senza glutine.
Buona festa a tutti voi e a presto.
Preparazione:
Preparare la crema pasticcera il giorno prima.
– Mescolare i tuorli con lo zucchero, la maizena e l’amido di riso.
– Scaldare panna e latte e versarli sul composto di uova, diluendolo.
– Rimettere tutto in casseruola e far cuocere, mescolando, finchè la crema non inspessisce.
– Versare la crema in una ciotola, coprirla con la pellicola trasparente a contatto della superficie e lasciare raffreddare.
Preparare la pasta bigné.
– Versare acqua, burro e sale in una casseruola e lentemente portare a bollore facendo in modo che il burro si sciolga prima che l’acqua arrivi a ebollizione.
– Versare la farina nella casseruola e mescolare finchè non si forma una palla.
– Cuocere il composto qualche minutino e poi versarlo in una ciotola.
– Lasciare che intiepidisca e aggiungere con le fruste un uovo per volta.
– Si otterrà un impasto morbido ma consistente da versare in una sacca da pasticceria con bocchetta rigata da 10 o 12.
– Su una placca da forno antiaderente fare delle spirali della grandezza desiderata, ripassando una seconda volta perchè si sviluppino in altezza.
– Cuocere a 180° per 35/40′, sfornarle e lasciarle rafreddare su una gratella.
– Decorare le zeppole riempiendo la cavità centrale e decorando la sommità con la crema pasticcera e con un’amarena sgocciolata dallo sciroppo.
– Oppure decorare con panna montata zuccherata e con sciroppo al cioccolato fondente.

You Might Also Like

24 Comments

  • Reply
    Ketty Valenti
    18 marzo 2013 at 7:01

    Cara mia guardare e non poter far altro è una vera tortura a quest'ora poi che sono ancora senza colazione…..uffi!
    Troppo buone e troppo brava Sonia…baciuzzo
    Z&C

  • Reply
    sabry
    18 marzo 2013 at 9:01

    Sono spettacolari! Rimango sempre incantata nel vedere meraviglie gluten-free

  • Reply
    Micol
    18 marzo 2013 at 9:48

    Ma che meraviglia!!! Quest'anno le ho fatte anche io (è la mia prima volta!)… ma confrontate con le tue.. mio Dio.. ne ho di strada da fare!
    Sei bravissimissima!!! 😀

  • Reply
    Valentina - La Pozione Segreta
    18 marzo 2013 at 10:35

    Che buone Sonia, sono fantastiche…ho una voglia di sfincie!!!!

  • Reply
    Anonimo
    18 marzo 2013 at 10:56

    buonissime complimenti…..

  • Reply
    paneamoreceliachia
    18 marzo 2013 at 12:24

    Onorate della tua considerazione, non possiamo far altro che complimentarci per queste meravigliose zeppolone! alla fine hai scelto l'opzione dietetica (al forno!)….. Belle assai Sonia!
    Tanti baci, Alice&Ellen

  • Reply
    Claudia Magistro
    18 marzo 2013 at 14:48

    ecco chi fa sparire l'amarena Fabbri dal bancone del supermercato! I bigne senza glutine li feci anch'io una volta, sono buonissimi poi cunzati accussì… :*
    Cla

  • Reply
    Natalia
    18 marzo 2013 at 16:01

    Che buone! A me le fa mia suocera ogni anno, solo che le frigge. Quest'anno voglio provare ad infornarle anch'io!
    baci.

  • Reply
    Stefania
    18 marzo 2013 at 17:22

    A te cade sempre l'occhio su meravigliose prelibatezze dolciarie 😉
    Non ci sono specialità non replicabili in versione gluten free, grazie alle tue abili manine fatate!
    Baciiii sisterrrrr

  • Reply
    Sonia
    18 marzo 2013 at 20:56

    Ketty, mihhh che responsabilità! spero di non averti affamata 😉 grazie beddazza, a presto e baciuzzi :-X

    Sabry, a dimostrazione che è senza glutine ma non senza gusto 😀 grazie mille anche per essere passata, ciao 😀

    Micol, ma che dici!?! ma se sono venuta a vederle e sono bellissime! e tu sei stata più generosa con la crema 😉 grazie e bacioni :-X

    Valentina, ma come ti capisco! le sfince le ho mangiate l'ultima volta 9 anni fa! mannaggia! è che mi scocciava friggere..se no le avrei fatte, grazie cara e bacioni :-X

    Anomimo, grazie mille 😀

    Alice e Ellen, la mia fonte di ispirazione! grazie mille! si, le ho fatte al forno perchè era la via più veloce, dopo avere trascorso 6 ore di fila in cucina a spadellare 😉 ma quelle fritte sono in attesa di essere provate 😉 grazie ancora e bacioni :-X

    Claudia, hhahhhaaaa io fui!! e anci pi vriògna non ci misi 3 amarene su ogni zeppoletta 😉 grazie bedda e a presto, baci :-X

    Natalia, grazie! per la linea e la rapidità di esecuzione quelle al forno sono magnifiche, ma quelle fritte sono un'esperienza mistica diversa 😉 baci a te :-X

    Stefania, hihihi lu vidi ca lu capisti!! ma che ci posso fare se il mio penchant è zuccheroso!? 🙁 quando farò il pandoro (???) senza glutine potrai applaudire….prima no 😉 grazie e bascetti :-X

  • Reply
    Anna Lisa
    19 marzo 2013 at 9:37

    Scelgo la declinazione con la crema!
    Sono una donna classica 😉

  • Reply
    Mariana
    19 marzo 2013 at 17:40

    Quante volte mi sono ripromessa di farle!!!!!!!!!!!!e quanto mi piaciono!!!!!!!!!!!!!ma prima o poi le farò anche se per questo dovrò andare in pasticceria!!!!!!!!!!!!!!! baci bacioni

  • Reply
    Sonia
    20 marzo 2013 at 11:02

    AnnaLì, quoto :-DD

    Mariana, ha ha ha prima di farle vedi se hai benzina nella macchina per andare da Barone ;-)) baciiiiii e grazie :-XX

  • Reply
    Giovanna
    20 marzo 2013 at 17:41

    Sono favolose, credimi ho l'acquolina!
    Un bacione

  • Reply
    Sonia
    20 marzo 2013 at 19:33

    Giovanna, e ti credo si 😉 grazie e un bacione anche a te :-X

  • Reply
    Anonimo
    18 marzo 2014 at 17:25

    Ciao mi farebbe tanta voglia provare a farle x mio marito che e celiaco purtroppo pero' in casa ho l' amido di mai ma non quello di riso cambierebbe tanto secondo te il risultato della crema?e….le foto sono di quelle senza glutine? Sono bellisime!!!!Antonella

    • Reply
      lacassataceliaca
      18 marzo 2014 at 17:50

      Ciao Antonella, puoi usare maizena: falla cuocere un pochino però anche dopo che è addensata, usa magari un pentolino antiaderente così non attacca e non brucia. Se dovesse "smollarsi" dopo il raffreddamento vuol dire che non si è cotta abbastanza e puoi rimediare con della gelatina alimentare, te lo dico perchè mi succedeva prima. Buon lavoro e buone zeppole! Grazie e buona serata

    • Reply
      Anonimo
      18 marzo 2014 at 18:40

      Grazie mille
      Buona serata anche a te

    • Reply
      lacassataceliaca
      18 marzo 2014 at 18:47

      grazie a te e se ti va fammi sapere come è andata, buon S. Giuseppe!

    • Reply
      Anonimo
      23 marzo 2014 at 13:13

      Ciao la crema e' venut perfetta e buonusaima le zeppole si sino gonfiate pochino alcune x niente altre devo rivedere qualche cosa
      Comunque mio marito le ha apprezzate molto grazie ancora ciao

    • Reply
      lacassataceliaca
      23 marzo 2014 at 16:04

      ciao, sono contenta che la crema sia venuta buona. Non capisco perché le zeppole non siano gonfiate, di solito il problema è che si sgonfiano dopo la cottura perché non è stata abbastanza prolungata ma per gonfiare gonfiano..davvero strano…se capisci cosa è successo magari passa a dirmelo, allargo il mio bagaglio di esperienze. Un caro saluto a te

    • Reply
      lacassataceliaca
      23 marzo 2014 at 16:05

      ps. se può servirti, tempo fa ho fatto un video sui bigné senza glutine, magari se hai tempo passa dal mio canale youtube e gli dai un'occhiata.

  • Reply
    Anonimo
    18 marzo 2014 at 19:39

    ciao solo a vederle viene voglia di mangiarle…potresti dirmi quante ne sono venute con queste dosi? se volessi raddoppiare come mi regolo con le uova??10 mi sembrano troppe in 360 g di farina, grazie e buona cucina

    • Reply
      lacassataceliaca
      19 marzo 2014 at 10:37

      ciao e grazie. Non me lo ricordo a dire la verità…in foto sono 4 ma credo di averne ottenuto non meno del doppio…questo impasto richiede liquidi quindi le 10 uova ci stanno tutte. Io uso le medie,ma è sempre bene aggiungerne una alla volta perché potrebbero servirne di meno a seconda della farina che si usa o della grandezza delle uova. Le mie avevano una dimensione di circa 8,9 cm. Buona cucina a te e buon S. Giuseppe

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Torta di mais