Friggitelli con miglio, tonno e carote

Friggitelli con miglio, tonno e carote senza glutine- La Cassata Celiaca

Friggitelli con miglio, tonno e carote senza glutine- La Cassata Celiaca

A metà novembre ho raccolto dall’orto di mia mamma questi friggitelli a km -0 (10 passi si e no da casa sua); non li ho mai comprati né mai cucinati, ho fatto un giro in rete e mi è venuta l’idea di farli ripieni quindi Friggitelli con miglio, tonno e carote senza glutine.

Che dire? son buoni! se non avete il miglio, usate pure del riso, del cous cous, dell’amaranto.. ciò che avete in dispensa, basta che siate sicuri che non ci sia rischio di contaminazione, quindi leggete le etichette.

Pronti in poco tempo, il resto lo fa il forno, questi friggitelli son davvero buoni, lo definirei un pasto completo e davvero sano.

 

Buona giornata.

Friggitelli con miglio, tonno e carote senza glutine- La Cassata Celiaca

Friggitelli con miglio, tonno e carote senza glutine- La Cassata Celiaca

 

Preparazione:
Cottura:
Tempo totale:
Ingredienti per 4 persone:

12 friggitelli di medie dimensioni

150 g miglio

1,4 l di acqua

sale

160 g tonno sott’olio

2 carote

olio d’oliva

sale

Kummel Ariosto

pepe

 

Istruzioni:

Cuocere il miglio versandolo nell’acqua salata bollente e lasciando che cuocia per circa 20 minuti.

Scolare e versare in una ciotola.

Condire il miglio con olio d’oliva, pepe, kummel, carota pelata e tagliata a cubetti piccolissimi.

Lavare, tagliare la calotta superiore e svuotare di filamenti e semini i friggitelli.

Riempirli con la farcia di miglio, pressando bene perché riempia per bene tutto il peperone.

Disporre i friggitelli ripieni in teglia, un filo d’olio d’oliva e in forno a 200° per circa 45′, coprendoli con alluminio per i primi 30′.

Note:
Il kummel, più comunemente noto come cumino dei prati o cumino tedesco, è spesso confuso con il cumino comune da cui si differenzia per il sapore meno piccante, i semi un poco più scuri e più piccoli e un lieve sentore di limone.[br]Se non lo avete usate pure il cumino comune.

 

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *