Rotolo di pasta bignè con crema di nocciole senza glutine

Pasta bignè, chantilly alle nocciole e cioccolato per un rotolo goloso

Rotolo di pasta bignè con crema di nocciole senza glutine - La Cassata Celiaca

Rotolo di pasta bignè con crema di nocciole senza glutine – La Cassata Celiaca

Buon dolce lunedì!

Anni fa, nelle grandi occasioni come feste comandate o compleanni, a volte c’era chi portava il Rotolo di pasta bignè di pasticceria, che solitamente era decorato con crema di ricotta e fragoline.

Io ero già celiaca e non ho mai potuto assaggiarlo, ma mi sono sempre chiesta come si potesse fare, vista la consistenza dei bignè. La cosa mi incuriosiva ma poi la dimenticavo lì per lì.

Rotolo di pasta bignè con crema di nocciole senza glutine - La Cassata Celiaca

Rotolo di pasta bignè con crema di nocciole senza glutine – La Cassata Celiaca

Poi un giorno Mimma condivide il dolce che ha preparato tempo fa e che potete visionare qui  che, per l’appunto, è un rotolo di pasta bignè con panna e fragoline.

Ho salvato la ricetta e accantonata finché ieri non mi sono messa di buzzo buono e ho tentato di rifarla, sglutinandola e usando una farcia che piacesse a tutti in casa mia.

Rotolo di pasta bignè con crema di nocciole senza glutine - La Cassata Celiaca

Rotolo di pasta bignè con crema di nocciole senza glutine – La Cassata Celiaca

Qualche problemino l’ho avuto, più che altro credo per una questione di forno. Dopo i 20′ indicati, benché il rotolo fosse molto gonfio, assaggiandolo nel bordo, ho notato che dentro era ancora crudo e, a faccia tosta, ho infornato ancora per altri 10′ aumentando la temperatura. Vi indicherò tutti i dettagli più giù, nella ricetta.

Inoltre, ma questo era scontato, ho dovuto aumentare la quantità di uova dato che ho usato un mix di farine senza glutine.

Il rotolo si è spaccato esattamente al centro quasi per tutta la lunghezza, ma avendo di suo la peculiarità di avere una superficie irregolare e non liscia, ho ignorato la cosa e l’ho farcito lo stesso.

E’ buonissimo! Dopo un  breve riposo in frigo tutto si compatta a dovere e i sapori vengono esaltati.

La chantilly alle nocciole è molto delicata. Ho usato la crema pasticcera di Stefania che ho arricchito di pasta di nocciole e panna montata e la consistenza era perfetta per lo scopo.

Un dolce sontuoso, non così semplice come sembra a primo acchito, ma vale la pena perderci qualche minuto in più.

Enjoy!

 


Rotolo di pasta bignè con crema di nocciole senza glutine - La Cassata Celiaca

Ingredienti per 6 persone:

Per la pasta bignè:

133 g burro

147 g acqua

21 g latte

140 g farina (io Mix It! Schär senza glutine)

270 g uova

un pizzico di sale

Per la crema pasticcera alle nocciole:

250 ml latte

60 g tuorli

60 g zucchero semolato

25 g maizena senza glutine

25 g burro

30 g pasta di nocciole pura

Per la chantilly:

Tutta la crema pasticcera

250 g panna montata leggermente zuccherata

Per la finitura:

50 g cioccolato fondente senza glutine grattugiato

crema di nocciole senza glutine

zucchero a velo senza glutine

 

Procedimento:

La sera precedente prepara la crema pasticcera.

Versa in casseruola i tuorli, unisci lo zucchero e mescola.

Unisci la maizena e mescola.

Diluisci con il latte e metti la casseruola sul fuoco.

Lascia cuocere, mescolando di continuo, finché la crema non addensa.

Versa la crema in una ciotola, incorpora il burro, mescolando molto bene, unisci la pasta di nocciole, copri con pellicola a contatto e aspetta che la crema raffreddi.

Riponi la crema in frigo.

L’indomani prepara la pasta bignè.

Versa l’acqua, il latte, il burro a pezzetti e il sale in una casseruola.

Porta a bollore, a fiamma dolce, e quando il burro sarà sciolto unisci la farina.

Mescola e cuoci il roux per pochi minuti.

Versa la pasta in una ciotola e incorpora un uovo alla volta.

Ottenuta una pasta liscia e morbida al punto giusto (guarda questo video per capire la giusta consistenza), versala su una placca di circa 45 cm x 30 cm rivestita da carta da forno e allisciala con una spatola.

Cuoci a 180° per circa 20′. Io ho dovuto re infornarla a 200° per altri 10′, controlla tu la cottura in base al tuo forno.

La pasta si gonfierà in modo irregolare, ma è così che deve essere.

Adagia la pasta ancora calda su un canovaccio pulito e arrotolala ma senza stringere troppo.

Occupati della chantilly.

Monta la panna fresca unendo un poco di zucchero a velo (circa 2 cucchiai).

Togli la crema pasticcera dal frigo, mescola benissimo in modo da allisciarla e incorpora un poco di panna montata per avere una crema più morbida.

Unisci tutta la panna e lavora la crema con la frusta finché non ottieni una massa molto aerata e setosa.

Rifila i bordi del rotolo di pasta bigné freddo e versa quasi tutta la chantilly (tienine da parte un poco per la decorazione).

Distribuisci la crema su tutta la superficie e spolvera con il cioccolato grattugiato.

Aiutandoti con la carta da forno, arrotola la pasta bignè.

Taglia le estremità che sono irregolari e meno farcite.

Versa la chantilly rimasta in una sacca da pasticceria con beccuccio a stella e decora la superficie.

Spolvera con altro cioccolato grattugiato e poi con lo zucchero a velo.

Scalda in microonde per pochissimi secondi la crema di nocciole e termina la decorazione.

Riponi in frigo.

Rotolo di pasta bignè con crema di nocciole senza glutine - La Cassata Celiaca

Note:

Io ho versato la pasta bignè su carta da forno e ho spatolato, ottenendo comunque una superficie non omogenea, ecco perché il rotolo si è un poco spaccato, perché al centro era più sottile.

Consiglio di versare l’impasto in una sacca da pasticceria e fare delle strisce adiacenti per tutta la lunghezza dello stampo. Questo farà si che lo spessore sia uguale per tutta la superficie.

La prossima volta aumenterò la temperatura fin dall’inizio a 200° e cuocerò per 25′, magari la cottura sarà migliore nel mio forno.

Se usate farine naturalmente prive di glutine, invece che un mix, è possibile che possiate usare i 216 g di uova consigliati da Mimma, senza doverli aumentare.

 

6 Comments

  • Ketty Valenti ha detto:

    Che ti devo dire sei grandiosa, credo ti siano rimaste poche cose da scrutinare dopo dì che non c’è nulla che non hai preparato, bravissima perché questo dolce è davvero molto bello e quanto vorrei assaggiarlo 😋😋😋

    • Sonia ha detto:

      adoro il correttore automatico! digli che una sola volta ho fatto la scrutrinatice e mai più lo farò! ahahahahah!! grazie cicciuzza, magari te lo potessi offrire! baciuzzi <3

  • Katia D G ha detto:

    Anch’io una sola volta! Tra l’altro mi hanno suggerito che è scrutatrice e non scrutinatrice. E anche se io non amo scrutare, lo farei volentieri nei meandri di questo sublime rotolo. Così abbiamo anche trovato il nesso col correttore. Ti piaciu ù me discursu?

    • Sonia ha detto:

      mi piacìu???? lo adoro!! ahahhaha troppo forte! Sta cosa di scrutatrice la sapevo ma non mi garba affatto… io non scruto io scrutino e pi mia si ponni mettiri a testa sutta e pedi all’aria..sempre scrutinatrice rimango! ha hahahahah vabbè licenze poetiche le mie… baciuzzi gioia mia!

  • Stefania ha detto:

    Spettacolooooo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *